Cenni storici

targhetta
La casa di riposo "Francesco e Beniamino Porta" è stata fondata grazie al lascito testamentario dei fratelli Porta ed è retta da uno statuto che ne stabilisce le finalità. L'edificio è stato ristrutturato per l'adeguamento agli standard stabiliti dalla Regione Lombardia. L'ente è stato inaugurato il 28 settembre 2008, dopo 4 anni di lavori, in occasione del 10^ anniversario della presenza delle suore indiane nella struttura. Dal 29 ottobre 2013 la casa di riposo è diventata onlus ed è possibile devolvere ad essa il 5x1000. L'edificio è di proprietà dell’ente stesso.

Mission

chiesa
L'ente offre assistenza sociale e sanitaria alle persone non autosufficienti dai 65 anni in su, nel pieno rispetto del diritto degli anziani a una vita libera e dignitosa, salvaguardati da ogni forma di violenza fisica e morale. L'obiettivo è che l'anziano continui a sentirsi vivo, che conservi le sue funzioni fisiche e psichiche e che continui a comunicare con gli altri, ricevendo in cambio ascolto e rispetto. La struttura garantisce assistenza personalizzata in base ai bisogni e alle abitudini di ogni singola persona.

La struttura

casa di riposo
La casa di riposo "Francesco e Beniamino Porta Onlus" può ospitare fino a 32 persone. Al piano terra del fabbricato sono situati gli spazi comuni: la cappella, la palestra per la riabilitazione, gli uffici amministrativi, un ambulatorio, una veranda, un ampio giardino di circa 1.728 mq, la cucina, la sala animazione, la lavanderia, la stireria e lo stenditoio. La struttura è facilmente raggiungibile con mezzi pubblici e privati. I trasporti d'emergenza tramite il 118 sono gratuiti; quelli per ricoveri ordinari, per visite programmate e per visite di invalidità sono a carico degli utenti.

Camere

camere
Le camere sono distribuite al primo e al secondo piano della struttura. Sono composte da 1 o 2 letti e sono dotate di bagno privato, di riscaldamento, di aria condizionata e di impianto per l'ossigeno. Al primo piano, inoltre, sono situati l'infermeria, la farmacia, un cucinino e il bagno assistito; mentre al secondo si trovano un altro ambulatorio, un bagno assistito e un angolo cottura. Ogni piano è dotato di sala da pranzo e soggiorno. Annesso al fabbricato si trova l’appartamento delle suore, distribuito su due piani.